Club Ti Centro 2016 – Come rinnovare la quota associativa

Un nuovo anno di incontri, un nuovo anno di eventi all’insegna di Club Ti Centro

Da oltre 10 anni Club Ti Centro organizza seminari ed eventi attorno alle tematiche care al mondo dell’ information & innovation technology.

QUALI RISORSE ABBIAMO IMPIEGATO?

  • Impegno
  • Passione
  • Condivisione della conoscenza

… e soprattutto …

  • LA VOSTRA PARTECIPAZIONE

… che dà stimolo e vita all’ASSOCIAZIONE

QUALI INIZIATIVE ABBIAMO REALIZZATO DALL’INIZIO DEL 2016?

  • Fabbrica Digitale – 31 marzo ANCONA
  • In collaborazione con AIDP – ERP: vantaggio competitivo o limite gestionale per lo sviluppo del capitale umano – 13 Aprile ANCONA
  • In collaborazione con AICA – Conversazioni su competenze e lavoro digitale – 27 Aprile Milano
  • Business Intelligence tra IT e controllo di gestione – 20 Maggio Ancona

COME RINNOVARE LA QUOTA ASSOCIATIVA?

ENTRO IL 15 GIUGNO 2016

Quota associativa anno 2016: € 100,00

Come pagare:

CODICE IBAN: IT70Y0530802684000000010311

Banca Popolare di Ancona – Gruppo UBI

fil. 084 Ancona 1 -Corso Stamira

Intestato a:

Club per le Tecnologie dell’Informazione e dell’Innovazione Italia Centro

Via Carpine 65, 60025 Loreto.

Causale: Rinnovo quota associativa 2016 – socio ____________

Si prega di anticipare copia bonifico via e-mail a amministrazione@clubticentro.it

P.S. Ringraziamo anticipatamente per il contributo che donerete al club utile al proseguimento delle attività. L’informativa è valida solo per coloro i quali non hanno ancora versato la quota. Per verificare la vostra situazione contabile scrivete a amministrazione@clubticentro.it.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


LA BUSINESS INTELLIGENCE TRA INFORMATION TECHNOLOGY E CONTROLLO DI GESTIONE

LA BUSINESS INTELLIGENCE TRA INFORMATION TECHNOLOGY E CONTROLLO DI GESTIONE

20 Maggio – Facoltà di Ingegneria (Aula Azzurra), UNIVPM ANCONA, via Brecce Bianche 12

L’incontro tratta il tema del supporto offerto dalla business intelligence
al sistema di controllo di gestione e, più specificamente, al ruolo e alle
funzioni del controller. L’obiettivo è di evidenziare i punti di contatto tra
information technology e controllo di gestione alla luce delle specificità
professionali che contraddistinguono gli operatori dell’area IT e quelli
dell’area controllo. Un momento di confronto su un tema di estrema attualità
che riguarda tutte le aziende.
L’analisi verrà condotta attraverso contributi teorici e tramite
l’approfondimento di un caso aziendale di primo piano del tessuto imprenditoriale
locale e nazionale, quello della Biesse Group, azienda leader
nel settore della lavorazione del legno.

INTERVENTI PROGRAMMATI

Saluto dell’Università Politecnica delle Marche


La BI come strumento a supporto del controllo di gestione
PIETRO BERRETTONI

Presidente Club Ti Centro

ROBERTA MOSCHETTONI
Presidente Controller Associati

L’evoluzione della BI tra mode e miti
PAOLO PASINI

Direttore Unit Sistemi Informativi – SDA Bocconi School of Management

L’esperienza di Biesse Group
PAOLO MAGINI

IT Application Delivery Manager
MASSIMO GENNARI
Head of Data Management & Reporting

PROGRAMMA
16.15 – Registrazione
16.30 – Introduzione ai lavori
17.00 – Intervento programmato
17.45 – Coffee break
18.00 – Intervento programmato
18.45 – Question time

SCOPRI E CONDIVIDI LA LOCANDINA


ISCRIZIONI CHIUSE

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Cyber security: dai rischi alle contromisure

La percezione del rischio di attacchi informatici da parte di cittadini, enti ed aziende è sempre alta.

L’Università Politecnica delle Marche in collaborazione con il dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, con AEIT, ASTRI e L’Ordine degli Ingegneri della provincia di Ancona organizza un incontro per presentare lo scenario che si sta configurando con riferimento alla regione Marche.

CYBER SECURITY: Dai rischi alle contromisure

25 Maggio 2016

Aula Magna – Università Politecnica delle Marche

via Brecce Bianche, Ancona

Per maggiori informazioni vedi CYBER SECURITY


Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Conversazioni su Competenze e Lavoro Digitale

Cyber security management nei tempi dei social network, del mobile, del cloud, dell’IoT


Roberto Bellini, AICA ne discute con Angelo Amaglio, Qintesi e Maurizio Desiderio, F5 Networks

con una riflessione proposta da Gabriele Faggioli, Clusit in AICA,

a Milano, il 27 aprile 2016 (ore 18:00-19:30)

La sicurezza digitale, o cyber security, rappresenta un crescente problema anche per le PMI, gli studi professionali, gli esercizi commerciali: il diffuso blocco di computer negli ultimi mesi causato da malware, ne è una evidente prova. Problema acuito dalla crescente complessità dell’ambiente digitale attuale, con i propri sistemi ICT sempre connessi in Internet e che usano dispositivi mobili, servizi terziarizzati e in cloud, social networking anche per motivi di business. La necessità di un idoneo livello di sicurezza digitale è pure richiesto e sancito con sanzioni fino al penale, da varie norme italiane ed europee. E d’altro canto la sicurezza digitale è essenziale per garantire la continuità operativa del business e di ogni attività lavorativa, che sono ormai quasi totalmente supportate da strumenti informatici.

L’incontro si svolge presso AICA (Palazzo FAST)
Piazzale Rodolfo Morandi, 2 – 20121 Milano
La partecipazione (anche via web) è libera previa iscrizione online sul sito AICA

L’evento è pubblicato  sul portale AICA per cui è riferibile al link

da cui è possibile accedere alla registrazione ed alla locandina.

invece l’accesso diretto alla scheda di registrazione è disponibile al link

https://docs.google.com/forms/d/1P4yFWPCIY7Wthpiyb1sRpmfjIRYhkzW0QmPgsGeZy0o/viewform?edit_requested=true

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


ERP:vantaggio competitivo o limite gestionale per lo sviluppo del capitale umano?

Nelle aziende innovative, la gestione strategica del Capitale Umano è supportata da sistemi informativi evoluti come l’Enterprise Resource Planning (ERP). L’utilizzo di questa piattaforma applicativa consente di poter conseguire un vantaggio competitivo a condizione che le complessità del sistema vengano gestite adeguatamente.

Diventa sempre più fondamentale rivolgere una crescente attenzione alle risorse umane, poiché la qualità e le competenze di queste ultime costituiscono un reale vantaggio competitivo per le aziende operanti in tutti i settori. Da qui il diffondersi della convinzione che una corretta gestione delle risorse umane possa aiutare alla determinazione del successo del proprio business, o, anzi, possa costituire un elemento imprescindibile per la formulazione della strategia dell’organizzazione.

E dal momento che una gestione strategica delle risorse umane deve mettere a punto dei procedimenti per rinnovare valori e competenze con lo scopo di ottimizzare la performance economica, molte aziende stanno dotandosi di sistemi ERP, sfruttando al massimo le potenzialità dei propri dipendenti, dato che l’apporto e la produttività che il capitale umano è in grado di dare all’azienda costituiscono il perno attorno al quale ruota il successo di un’impresa.

AIDP organizza un incontro per parlare di queste tematiche in collaborazione con Club Ti Centro e Controller Associati.

Siete invitati a partecipare

13 Aprile alle ore 17,00 all’Hotel Seeport di Ancona


Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter