Club Ti Centro: Cena di Natale 2017

Con le festività natalizie che si stanno avvicinando, il Club Ti Centro, come da consuetudine, organizza la Cena di Natale associativa che quest’anno sarà il venerdì 15 dicembre presso il ristorante “La Cantinetta del Conero” di Osimo.

Questa bellissima occasione a cui sono invitati ad aderire tutti i nostri soci* e simpatizzanti**, permetterà di ritrovarsi per trascorre momenti di piacevole convivialità e per scambiarsi gli auguri di Natale.

Prima della cena ci sarà inoltre un breve intervento da parte della Amicucci Formazione.

Questa importante realtà del nostro territorio che opera anche a livello nazionale e internazionale, ci proporrà un originale, “divertente” e coinvolgente format dal titolo “CHANGE YOUR LIFE… BY DIGITAL SKILL“.

* L’invito a cena è esteso anche agli amici e ai familiari di tutti i soci che, pagando singolarmente la quota di 35 euro, potranno parteciparvi.

** Il biglietto dell’evento è acquistabile al costo di 35 euro a persona.

 
 
AGENDA

18.15 Registrazione partecipanti

18.30 Apertura lavori con il presidente del Club Ti Centro, P. Berrettoni e CEO della Amicucci Formazione, F. Amicucci

18.45 La digital trasformation nel day by day

19.10 Storytelling: Alcuni filmati “divertenti”

19.25  Provare per credere: Dimostrazioni pratiche e utilizzo della Gamification come metodologia di apprendimento

19.45  Brainstorming

20.00  Conclusione

20.15  Aperitivo

20.30  Cena di Natale

 

LOCATION

Ristorante La Cantinetta del Conero

Strada Statale Adriatica, 400 60027 Osimo – ITALIA

Immagine correlata

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


GDPR: Come proteggere i dati rispettando la normativa e creando valore per il business

Nonostante tutte le informazioni sul GDPR (General Data Protection Regulation) che circolano, il grado di preparazione delle aziende italiane rispetto al nuovo regolamento che entrerà in vigore il prossimo 25 maggio è ancora troppo scarso.

Per questo motivo il 23 novembre si terrà ad Ancona un evento, organizzato da Digital 360 Group, che ha l’obiettivo di definire tutti gli aspetti che sono ancora poco chiari per fare in modo che tutte le aziende arrivino preparate a questo importante momento di cambiamento.

Il Club Ti Centro che ha dato il patrocinio all’incontro, invita tutti i suoi soci e simpatizzanti a partecipare ad un interessante e formativa iniziativa che tratterà un tematica molto importante e attuale.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.
 
 

AGENDA

16.30    Registrazione partecipanti e welcome coffee

17.00    Apertura lavori – Stefano Uberti Foppa, Direttore Responsabile di ZeroUno

17.05    Introduzione sulla normativa GDPR e analisi dei risultati della Survey “La tua azienda e il GDPR” -  I livelli di maturità – Sergio Fumagalli, Responsabile della Practice Data Protection di Partners4Innovation

17.20    Intervento di scenario – Massimo Ficagna, Senior Advisor Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano

17.35    Interviene – Angelo Maria Bosis, Cloud Technology Sales Consulting Director di Oracle

17.55    L’esperienza del Partner: esperienze concrete e prossimi passi – Tavolo di confronto tra Vantea Smart, Oracle e casi di successo

18.15    Q&A – Attività interattiva

18.45    Chiusura lavori e networking cocktail

 

LOCATION

Grand Hotel Passetto

Via Thaon de Revel, 1 60131 Ancona – ITALIA
 
 

Per rimanere sempre aggiornato sull’evento, continua a seguirci sul sito web e sui nostri profili social TwitterLinkedin.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Evento Club Ti Centro: Creare valore con il Project Management

Da molti anni è riconosciuto che il Project Management non è solo una disciplina tecnica, ma sempre più un asset strategico per le imprese.

Infatti il Project Management racchiude in se una molteplicità di “elementi” fra loro molto eterogenei, anche se fortemente interlacciati, la cui gestione richiede il possesso di “competenze” molto ampie da parte di coloro che sono chiamati a condurre progetti, a prescindere dalla loro natura, dall’ampiezza economica e da quella temporale.

Oggi le metodologie e le tecniche del Project Management 2.0 convergono sempre più verso la possibilità di creare valore per le imprese in termini di competitività e di business governance determinando anche la creazione di nuove figure professionali come il PMO (Project Manager Officer).

L’obiettivo del seminario, attraverso la partecipazione di autorevoli relatori, è quello di aumentare la consapevolezza dei benefici ottenibili dall’adozione del Project Management anche nelle piccole e medio imprese.

L’incontro è stato co-organizzato dal ClubTi Centro insieme all’ Ordine degli Ingegneri di Ancona e alla PMI Central Italy Chapter e con il patrocinio dell’Università Politecnica delle Marche.

 

DESTINATARI

• INGEGNERI

• IT MANAGER

• CIO

• CTO E CDO

• MARKETING MANAGER

• HR MANAGER

• ANALISTI PROGRAMMATORI

• IT SALES MANAGER

• CONTROLLER

 

AGENDA

15.00 Registrazione partecipanti

15.30 Saluto di benvenuto del Presidente di Club Ti Centro, Pietro Berrettoni, e del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri, Ing. Alberto Romagnoli

15.45 Presentazione Project Management Institute (PMI) – Dott.ssa Anna Maria Felici, Presidente PMI Roma Italy Chapter

16.00 Lo stato dell’arte del Project Management nelle imprese italiane – Dott.ssa Maria Boschetti, Direttore Branch Marche PMI Central Italy Chapter

16.15 “Una palestra per i PM: il Project Management Business Game” – Simone Magrin, Product Manager Business Game

16.45 Coffee Break

17.00 1°Case Study: Gestione dei progetti aziendali di inserimento sul mercato di nuovi prodotti – Dott.ssa Graziosi Raffaella, Head of Pharma HQ Project and Portfolio ManagementAngelini

17.30 2°Case Study: Progettazione comunitaria (dall’idea alla gestione del progetto approvato) – Dott. Sergiacomi Andrea, Funzionario PO “Agenda Digitale” Regione Marche e PF Informatica e Crescita Digitale

18.00 Tavola Rotonda con i relatori

18.45 Conclusione lavori

 

LOCATION

Aula Azzurra – Polo Montedago (Edificio Scienze 3)
Via Brecce Bianche, 14/B 60131 Ancona – ITALIA

 
VEDI DIRETTAMENTE QUI LA BROCHURE OPPURE SCARICALA


 

SLIDE E PRESENTAZIONI DEI RELATORI

Pietro Berrettoni – Intervento d’apertura del Club Ti Centro

Dott.ssa Maria Boschetti – Lo stato dell’arte del Project Management nelle imprese italiane

Dott.ssa Anna Maria Felici – Presentazione PMI Central Italy Chapter

Simon Magrin – “Una palestra per i PM: il Project Management Business Game”

Dott. Sergiacomi Andrea – Progettazione comunitaria (dall’idea alla gestione del progetto approvato)

 

Per rimanere sempre aggiornati sulle prossime iniziative e attività del Club Ti Centro, continuate a seguirci su questo sito istituzionale e sui nostri profili social ufficiali di Twitter e Linkedin.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Club Ti Centro: Elezione del nuovo consiglio direttivo e future attività

In occasione del primo incontro del nuovo Consiglio Direttivo eletto nell’ultima Assemblea Generale di ClubTi Centro, tenutosi lunedì 17 Luglio presso l’Università di Ingegneria di Ancona, sono state decise le cariche istituzionali che accompagneranno l’associazione per il prossimo biennio.

Ai vertici si confermano Pietro Berrettoni come Presidente di ClubTi Centro e Nazzareno Bordi come Presidente Onorario. Essi saranno affiancati al loro secondo mandato dal Vice Presidente Mario Carrelli e dal Tesoriere del Club Fabrizio Strappa. Al suo primo mandato abbiamo Sergio Martellini in qualità di Segretario.

Mi sento in primis la responsabilità di “traghettare” la nostra associazione verso un ruolo centrale nel campo ICT ed Innovation Technology che generi l’ingaggio di ulteriori soci, ponendosi anche l’obiettivo di diventare uno dei principali riferimenti per tutti i vari stakeholders (imprese pubbliche e private, università e start up) e le varie istituzioni del territorio“. Con queste parole il rieletto Presidente di ClubTi Centro Pietro Berrettoni inizia il suo secondo mandato che accompagnerà l’associazione per i prossimi due anni.

Il nuovo Consiglio Direttivo si è confrontato sul futuro del club ed in particolare sulle attività e gli eventi che caratterizzeranno il secondo semestre di quest’anno. Tra le varie tematiche di estrema attualità spiccano Chatbot, Cybersecurity e Digital Skill. Tali argomenti saranno occasione e motivo di approfondimento e aggiornamento per tutti i professionisti in ambito Information and Communication Technology, soci ClubTi Centro che da anni seguono l’associazione.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


World Class Manufacturing, il nuovo libro di Alessandro Amadio

Un’azienda può essere definita eccellente quando, operando in una logica di miglioramento continuo, produce redditività e, in assenza di sprechi e valorizzando le proprie risorse umane, realizza prodotti e servizi perfettamente coerenti con la qualità e la dinamica
richieste dal mercato. World Class Manufacturing, conosciuto anche con il suo acronimo WCM, rappresenta un modello di gestione aziendale in grado di sviluppare rapidamente il valore e quindi le prestazioni, garantendo efficienza ed efficacia a tutti i processi industriali che
determinano il successo o l’insuccesso di ogni azienda.

In occasione dell’uscita del nuovo libro “World Class Manufacturing – I pilastri, la dinamica e l’evoluzione di un Modello eccellente orientato dalla Lean Manufacturing e dai Costi”, Club Ti Centro ha intervistato Alessandro Amadio.

Alessandro Amadio, Supply Chain Manager del Gruppo Selettra, multinazionale leader dei cablaggi industriali, ha diretto aziende multinazionali leader nei settori alimentari, del packaging, dell’automotive e dei cablaggi industriali nell’ambito dell’implementazione di logiche avanzate di gestione aziendale. In ambito internazionale ha collaborato alla definizione di sistemi di benchmarking, e ha curato l’introduzione di nuovi modelli organizzativi di Lean Organization, Kaizen Management e World Class Manufacturing. Ha pubblicato Logistica integrata in ambiente Supply Chain (2004), Performance Analysis Management (2005), Supply Chain Excellence (2006), Professional Outsourcing (2008), Value Supply Flow (2012) e, con Umberto Paparelli, Turnaround Plus+ (2012).

  • Che cos’è il World Class Manufacturing e quali sono i principi fondanti?

A.A. La World Class Manufacturing è un modello di gestione aziendale di recente sviluppo portato in Italia dal Gruppo Fiat – FCA. Si tratta di un vero e proprio programma di miglioramento aziendale progressivo basato su dieci pilastri tecnici che rappresentano gli aspetti aziendali da rendere eccellenti e su dieci strumenti di derivazione del Toyota Production System. La dinamica di questo modello è molto rigida basata su un percorso di sette step.

  • Perchè le aziende dovrebbero adottare il modello WCM? Può essere applicato su tutte le aziende?

A.A. Il WCM può essere introdotto con successo da molte aziende. Non necessita di particolari investimenti iniziali ma di un approccio analitico, competenze, dedizione e di un ampio coinvolgimento delle risorse aziendali. Con il WCM le aziende che decidono di introdurlo come modello di gestione possono trovare rapidamente la strada dell’eccellenza ed una inesorabile competitività aziendale

  • Cosa distingue il WCM dalla Lean Munufacturing?

A.A. Il World Class, al contrario della Lean che è una filosofia di gestione, è un modello vero e proprio che impiega alcuni dei principali strumenti del Toyota Production System. Lo stringente orientamento ai costi che determinano la fattibilità e la priorità di implementazione di un miglioramento caratterizza il World Class e lo rende molto piò coerente all’approccio manageriale occidentale.

  • Quanto dura il percorso di certificazione WCM per un’azienda?

A. A. Un percorso World Class fornisce risultati molto rapidamente. Si tratta comunque di un programma di miglioramento che prende il via da un pilota aziendale, quale un impianto, o un reparto, o un ufficio partendo da due o massimo tre pilastri. Un progetto completo WCM può durare due o tre anni in funzione del livello di complessità aziendale e dalla dedizione con cui l’azienda intende implementare questo modello di gestione.

  • Secondo la tua esperienza nell’ambito della WCM e nell’ambito di logiche avanzate di gestione aziendale, quali sono le maggiori difficoltà che oggi incontrano le aziende?

A.A. Come tutti i progetti di miglioramento il WCM trova iniziali resistenze aziendali da parte dei Manager per l’effetto “saracinesca” che normalmente qualsiasi novità gestionale stimola nei Key User aziendali. L’approccio analitico e i risultati rapidi e misurabili di questo modello tendono però a scardinare queste inerzie aziendali.

  • Parlaci del nuovo libro appena uscito: “World Class Manufacturing – I pilastri, la dinamica e l’evoluzione di un modello eccellente orientato dalla Lean Manufacturing e dai costi.

A.A. Il testo presenta un percorso di costruzione dell’eccellenza aziendale strutturato in dieci pilastri tecnici, organizzato in sette step consecutivi. Basato su strumenti manageriali derivanti dalla Lean Production, propone un orientamento alla creazione del valore in relazione ai relativi costi originati dalle fonti corrispondenti. Il testo presenta un ambizioso ma concreto ed esauriente progetto in grado di supportare manager e imprenditori nella ricerca delle opportunità di crescita partendo proprio dalle inefficienze che ne limitano il flusso del valore: inefficienze che rappresentano una vera e propria opportunità di risanamento, rilancio e sviluppo aziendale. Questo testo, coerente con le linee guida del suo ideatore, Richard J. Schonberger, adeguatamente integrato e arricchito, sviluppa con un approccio analitico e metodologico ma con un linguaggio lineare e discorsivo le modalità concrete di implementazione di un progetto aziendale World Class. La presenza di grafici, tabelle, diagrammi di flusso ed esempi pratici rende particolarmente agevole la lettura e la fruibilità del libro in funzione del suo eventuale utilizzo a supporto di un progetto aziendale World Class Manufacturing.

Alessandro Amadio sarò ospite di Club Ti Centro in occasione del seminario, riservato ai soci del club, “World Class Manufacturing” che si terrà il 29 Giugno 2017 alle ore 16:00.

Non ti sei iscritto ancora al seminario? ISCRIVITI SUBITO! IN REGALO IL NUOVO LIBRO DI AMADIO

Per partecipare all’evento riservato ai soci clubticentro è necessario versare la quota associativa 2017 e iscriversi.

Eventbrite - WORLD CLASS MANUFACTURING + Assemblea Soci ClubTiCentro

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter