E-health e Telemedicina: l’esperienza di Sergio Pillon

Sergio Pillon, Direttore Unità Operativa Dipartimentale di Telemedicina, A.O: San Camillo-Forlanini, Roma, Master di II livello in eHealth dopo la laurea in medicina e chirurgia conseguita presso l’ Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, è Vice Presidente della Società Italiana di Telemedicina ed è tra i massimi esperti nazionali e internazionali nell’ambito della medicina digitale.

Nell’ambito della pluriennale ricerca nella telemedicina e sugli adattamenti vascolari in ambienti estremi e nell’ambito delle commissioni internazionali di “governo” scientifico e tecnologico dell’antartide, SCAR e COMNAP, Sergio Pillon presenta i risultati della sua esperienza.

Sergio Pillon racconta come attraverso la telemedicina sia stato possibile seguire 140 soggetti coinvolgendo “caregivers” non professionali, infermieri, parenti e pazienti attraverso un continuo monitoraggio. Anche i consueti  strumenti di budget, governo clinico, bilancio sociale aziendale e sistemi di controllo della qualità sono stati “adattati” alla telemedicina.

Ecco alcuni dati importanti: 90% di guarigione da lesione senza bisogno di ricovero ospedaliero (solo per la chirurgia ricostruttiva, ove necessario), osservando una riduzione del 35% dei costi globali, un grande miglioramento della qualità della vita.

La ricerca si è inoltre estesa al campo delle mobile application attraverso dei test con un’app per smartphone conosciuta come MOWA (per sistemi operativi Android e iPhone).

Queste sono alcune anticipazioni che potranno essere approfondite da Sergio Pillon, ospite del prossimo evento ClubTi Centro ICT AL SERVIZIO DEL CITTADINO: SANITA’ & WELFARE, con un intervento dal titolo “La telemedicina nel trattamento delle ferite diffcili: 5 anni di esperienza nel SSN“.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter

Lascia un Commento


4 + = sei