Elenco dei post per la categoria: e-Health

Intelligenza artificiale in cardiologia

L’Intelligenza Artificiale, normalmente indicata con la sigla “AI” (Artificial Intelligence) è una branca dell’informatica nata attorno alla metà degli anni ‘50 allo scopo di simulare, tramite computer, un comportamento intelligente.

Proprio di intelligenza artificiale con particolare riferimento alla cardiologia ci parlerà Marco Mazzanti, Responsabile SOS Cardiac Imaging e Telecardiologia dell’Ospedale Lancisi di Ancona (Ospedale Riuniti di Ancona). Marco Mazzanti, dopo la laurea in medicina e la specializzazione in cardiologia, partecipa a numerosi progetti di respiro regionale, nazionale ed internazionale in materia di cardiologia nucleare e imaging integrato. Marco Mazzanti, Presidente Nazionale del Gruppo italiano di Cardiologia Nucleare (GICN) e membro del Consiglio della Federazione Italiana di Cardiologia (FIC) è uno tra i medici più autorevoli in materia. Nel 2011 diviene coordinatore del Programma di Intelligenza Artificiale in Cardiologia, la cui tematica è affrontata al Convegno “ICT AL SERVIZIO DEL CITTADINO: SANITA’ & WELFARE” di cui sarà ospite con uno speeech dal titolo “L‘intelligenza artificiale in cardiologia: lo strumento per garantire l’appropriatezza”. Ecco cosa ci anticipa Marco Mazzanti:

Leggi tutto

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


La ricerca nelle Marche sulle tecnologie per gli ambienti di vita

Nell’ambito della ricerca sulle tecnologie per gli ambineti di vita Sauro Longhi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università Politecnica delle Marche nonchè professore ordinario in Tecnologie per l’Automazione e la Robotica ecoordinatore del Master di II livello in Smart Home Engineering dell’Università Politecnica delle Marche, è tra i principali protagonisti in qualità di membro del comitato tecnico-scientifico del Centro Interdipartimentale sull’Innovazione e l’Imprenditorialità (Facoltà di Ingegneria) per il trasferimento tecnologico e la creazione di nuove imprese ad alta tecnologia nell’ambito dell’Ambient Assisted Living.

Leggi tutto

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Sanità e monitoraggio dei costi : un aiuto all’applicazione della spending review

Con la legge del 7 agosto 2012 n° 135 riguardante le “Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini” viene affrontato il tema della Spending Review anche in tema di sanità. Tra i vari capitoli di revisione della spesa uno di questi riguarda gli ospedali e l’individuazione di standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi per l’assistenza ospedaliera che potessero garantire tagli più equilibrati e razionali a fronte di quelli lineari e randomizzati.

Ottimizzazione dei costi e miglioramento dei servizi sono le due principali azioni che hanno coinvolto le varie unità ospedaliere. Francesco Cicchitelli, Responsabile B.I.- Banche Dati- Flussi Informativi, ASUR Ztl 8 Civitanova Marche, ci racconta la sua esperienza, i risultati ottenuti sull’ “Utilizzo della Business Intelligence in Sanità” in occasione di “ICT AL SERVIZIO DEL CITTADINO: SANITA’ & WELFARE” il 30 novembre 2012.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Giovanni Libertini e l’agenda digitale di Ospedali Riuniti di Ancona

La capacità di un’azienda sanitaria di produrre salute offrendo un servizio efficiente è una priorità del servizio sanitario e in tutti i Paesi avanzati un tale obiettivo viene perseguito attraverso la leva dell’ICT - così Giovanni Libertini, Direttore Sistema Informativo Aziendale, Ospedali Riuniti di Ancona dal 2009, ci parla dell’importanza dell’innovazione e delle tecnologie nel settore della pubblica amministrazione ed in particolare della sanità. La sua esperienza nei sistemi informativi presso il Comune di Ancona e di Jesi prima e successivamente presso gli Ospedali Riuniti di Ancona lo portano ad evidenziare che “purtroppo l’Italia vive ancora in una dimensione di arretratezza dal punto di vista dell’utilizzo delle tecnologie informatiche, soprattutto in sanità“. Infatti la spesa complessiva ICT per la sanità nel 2011 è pari a circa l’1,1% della spesa sanitaria pubblica che, messa a confronto al 2,2% circa della media dei principali Paesi europei, mette in evidenza le carenze italiane. La situazione però non è omogenea in tutto il paese, se ci si riferisce alla spesa ICT delle singole strutture sanitarie si osserva infatti che le aziende del Nord assorbono circa due terzi della spesa complessiva, raggiungendo budget vicini alle best practice europee, dai quali invece le strutture del Centro-Sud restano molto distanti. Inoltre la crisi economica, che da tre anni continua a deprimere la spesa ICT, ha amplificato i suoi effetti negativi negli ultimi mesi con le cosiddette spending review.

Leggi tutto

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


E-health e Telemedicina: l’esperienza di Sergio Pillon

Sergio Pillon, Direttore Unità Operativa Dipartimentale di Telemedicina, A.O: San Camillo-Forlanini, Roma, Master di II livello in eHealth dopo la laurea in medicina e chirurgia conseguita presso l’ Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, è Vice Presidente della Società Italiana di Telemedicina ed è tra i massimi esperti nazionali e internazionali nell’ambito della medicina digitale.

Nell’ambito della pluriennale ricerca nella telemedicina e sugli adattamenti vascolari in ambienti estremi e nell’ambito delle commissioni internazionali di “governo” scientifico e tecnologico dell’antartide, SCAR e COMNAP, Sergio Pillon presenta i risultati della sua esperienza.

Leggi tutto

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter